La mia giovinezza sopportava agevolmente e quasi con spavalderia gli acc... - Roba da Donne

Frase di Lucio Anneo Seneca

La mia giovinezza sopportava agevolmente e quasi con spavalderia gli accessi della malattia. Ma poi dovetti soccombere e giunsi al punto di ridurmi in un'estrema magrezza. Spesso ebbi l'impulso di togliermi la vita, ma mi trattenne la tarda età del mio ottimo padre. Pensai non come io potessi morire da forte, ma come egli non avrebbe avuto la forza di sopportare la mia morte. Perciò mi imposi di vivere; talvolta ci vuole coraggio anche a vivere.

Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Approfondimenti su Lucio Anneo Seneca