logo
Ogni giorno al fianco di 1.800.000 Donne

Ernesto Teodoro Moneta

La Società Internazionale per la Pace – Unione Lombarda, – che ha avuto la fortuna di avere fra le associazioni da essa fondate, questa Sezione di Como che è oggi, mercé l'opera intelligente e fervida della sua benemerita presidente, e del segretario, avvocato Cantoni, fra le più fiorenti e promettenti d'Italia, vi porta, signore e signori, il suo fraterno e cordiale saluto. L'inspirazione che mosse la Società di Como a farsi essa nel secondo anno della sua esistenza, centro e preparatrice di questo sesto Congresso Nazionale per la pace, ve la dirà la sua benemerita presidente, la signora Anna Perti Casnati.
Venuta per rinnovare il mondo, fra i tanti mali che la rivoluzione francese voleva distruggere – tirannide, superstizione, privilegi ereditari e di classe – la guerra teneva uno dei primi posti. In tutto quel periodo che fu la preparazione intellettuale della rivoluzione, dall'abate Saint-Pierre a Diderot, da Voltaire a Rousseau, i grandi pensatori, i poeti e gli economisti, nell'Enciclopedia e col teatro, col romanzo e colla satira, avevano gli uni stimmatizzato, gli altri anatomizzato la guerra, condannandola come la massima piaga e ad un tempo l'onta maggiore dell'Umanità, e causa principale del dispotismo dei re.
#Frasi sui privilegi#Frasi sulla guerra#Frasi sulla superstizione
Di Ernesto Teodoro Moneta