Charles Bukowski

Nel mio cuore c'è un uccello azzurro chevuole uscirema con lui sono inflessibile,gli dico: rimani dentro, non voglioche nessuno tiveda.nel mio cuore c'è un uccello azzurro chevuole uscirema io gli verso addosso whisky e aspiroil fumo delle sigarettee le puttane e i baristie i commessi del droghierenon sanno chelì dentroc'è luinel mio cuore c'è un uccello azzurro chevuole uscirema io con lui sono inflessibile,gli dico:rimani giù, mi vuoi fare andar fuoridi testa?vuoi mandare all'aria tutto il miolavoro?vuoi far saltare le vendite dei miei libri inEuropa?nel mio cuore c'è un uccello azzurro chevuole uscirema io sono troppo furbo, lo lascio usciresolo di notte qualche voltaquando dormono tutti.gli dico: lo so che ci sei,non esseretristepoi lo rimetto a posto,ma lui lì dentro un pochinocanta, mica l'ho fatto davveromorire,dormiamo insiemecosì col nostropatto segretoed è così grazioso dafar piangereun uomo, ma io nonpiango, evoi?
Un figlio di puttana si era rifiutato di scucire il grano, tutti che dicevano d'essere al verde, il pokerino era finito, io ero lì seduto col mio fratellino Elf, Elf era un ragazzo svampito, svaccato in toto, era stato a letto per anni a spremersi le palle gommose, a fare esercizi folli, e quando poi era sceso dal letto era più largo che lungo, un bruto sorridente tutto muscoli che voleva fare lo scrittore ma suonava un po' troppo come Thomas Wolfe e, a parte Dreiser, T. Wolfe è proprio il peggior scrittore che sia mai nato in America, e io colpii Elf dietro l'orecchio e la bottiglia cadde giù dal tavolo.
#Frasi sui muscoli#Frasi sul grano#Frasi sul poker
Di Charles Bukowski
Cass era la più giovane e la più bella di 5 sorelle. Cass era la più bella ragazza di tutta la città. Mezzindiana, aveva un corpo stranamente flessuoso, focoso era e come di serpente, con due occhi che proprio ci dicevano. Cass era fuoco fluido in movimento. Era come uno spirito incastrato in una forma che però non riusciva a contenerlo. I capelli neri e lunghi, i capelli di seta, si muovevano ondeggiando e vorticando come il corpo volteggiava. Lo spirito, o alle stelle o giù ai calcagni. Non c'era via di mezzo, per Cass. C'era anche chi diceva ch'era pazza. Gli imbecilli lo dicevano. Gli imbecilli non potevano capirla.
#Frasi sugli imbecilli e sull'imbecillità#Frasi sui serpenti
Di Charles Bukowski
Poste degli Stati Unitidi Los Angeles, CaliforniaREGOLE DI COMPORTAMENTODirezione, 1 gennaio 1970Memorandum No. 742Si richiama l'attenzione di tutti i dirigenti sulle Regole di Comportamento elencate nel Paragrafo 742 del Manuale delle Poste, e sulla Condotta degli Impiegati delineata nel Paragrafo 744 del Manuale delle Poste.Nel corso degli anni gli impiegati delle Poste hanno stabilito una lodevole tradizione di fedeltà al servizio della Nazione, insuperata in qualunque altro settore. Ciascun impiegato dovrebbe andare orgoglioso di questa tradizione di fedeltà e dedizione al lavoro. Ciascuno di noi deve sforzarsi per contribuire a mantenerla, nel contesto della continua evoluzione delle Poste verso il progresso e nel pubblico interesse.Tutti i dipendenti delle Poste devono mantenere un comportamento di incrollabile onestà e completa dedizione al pubblico interesse. I dipendenti devono tenere una condotta di vita conforme ai più elevati principi morali, nel rispetto delle leggi degli Stati Uniti e delle regole e della politica del Ministero delle Poste. Non solo si esige un comportamento improntato alla più assoluta moralità, ma si invitano tutti gli impiegati e i funzionari ad astenersi da azioni che potrebbero impedire lo svolgimento coscienzioso dei loro compiti. Tali compiti devono esser svolti con scrupolo ed efficienza. Il servizio postale gode del privilegio del contatto quotidiano con la maggior parte dei cittadini della Nazione, e si trova a essere, in molte circostanze, il tramite più diretto col Governo Federale. Ogni impiegato delle Poste ha quindi possibilità e responsabilità uniche di agire con lo scrupolo e l'onestà che il pubblico si aspetta da lui; contribuendo così a mantenere la fama insuperata di fedeltà e onestà del servizio postale e del Governo Federale nel suo insieme.Si richiede a tutti gli impiegati di rileggere il Paragrafo 742 del Manuale delle Poste, Linee Fondamentali di comportamento, Condotta Personale dei Dipendenti, Limitazioni all'Attività Politica, ecc...Il funzionario in carica
#Frasi sul comportamento#Frasi sulla fedeltà e sulla infedeltà
Di Charles Bukowski
Arrivai a New Orleans sotto la pioggia alle cinque del mattino. Mi fermai alla stazione degli autobus per un po' ma la gente mi deprimeva tanto che presi la valigia, uscii nella pioggia e cominciai a camminare. Non sapevo dove fossero le pensioni, dove fosse il quartiere povero.Avevo una valigia di cartone che cadeva a pezzi. Una volta era stata nera ma il nero si era scrostato e sotto si vedeva il cartone giallo. Avevo cercato di rimediare spalmando di lucido nero il cartone scoperto. Ma mentre camminavo la pioggia lavava via il lucido e mi feci due belle strisce nere sulle gambe dei pantaloni passando la valigia da una mano all'altra.Be', era una città nuova, forse mi avrebbe portato fortuna.Smise di piovere e uscì il sole. Ero nel quartiere nero. Continuai a camminare lentamente.
#Frasi sui rimedi
Di Charles Bukowski