E te pur, dolce amico, e te pur prende | Del mio soffrir pietade; ed in ... - Roba da Donne

Frase di Vincenzo Monti

E te pur, dolce amico, e te pur prende | Del mio soffrir pietade; ed in me fitto | Lo sguardo, mostri che il dòlor ti fende | Di che misero io porto il coi- trafitto. | Né la virtù che agli altrui mali intende, | In te si spense al meditar lo scritto | Del fiero vate che in sentenze orrende | Di Farsaglia cantò l'alto delitto. [da Al sig. conte Francesco Cassi]

Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Approfondimenti su Vincenzo Monti