Quello che è “mio figlio” quando fa cose intelligenti, diventa automaticamente “tuo figlio” (riferito al papà) quando fa cazzate. | Roba da Donne